Prodotti e soluzioni: sistema guida per carrelli elevatori nello stabilimento Hydro Grevenbroich

Sapere dove e che cosa si trova - PSImetals ottimizza flusso materiale

Il laminatoio Hydro a Grevenbroich è uno dei leader mondiali per nastri e prodotti in foglia d’alluminio ad alta qualità, che vengono parzialmente raffinati e finiti anche qua. Il sito fornisce i semilavorati che, ad esempio, vengono ulteriormente processati nell’industria di stampa, d’imballaggio e  automobilistica. L’unità operativa Nastro è stata il primo settore di produzione pilota, dove è stato avviato il sistema guida per carrelli elevatori  (SGCE) dello standard di mercato PSImetals, che fa principalmente una cosa: suscita il desiderio.

Snello, veloce, efficiente: E’ la flessibile soluzione di partenza per il nuovo sistema di gestione dei carrelli elevatori in Hyrdo a Grebenbroich. Siccome esso porta immediatamente un vantaggio tangibile e semplifica il lavoro, i conducenti diventano sempre più soddisfatti. Di conseguenza, chi non sta ancora lavorando con questo sistema diventa impaziente. Il precedente metodo di trasporto rotoli su richiesta che comportava una lunga ricerca, una gestione manuale dei documenti, il danneggiamento del materiale a causa del trasferimento dello stock e l’inutile tempo d’attesa fino al fermo macchina non soddisfaceva nessuno.

Il marketing interno, che consiste nel convincere la gente, in questo caso non è stato necessario poiché i vantaggi del sistema sono stati direttamente e dettagliatamente comunicati dai i primi utenti.

In questo modo l’attuazione e messa in opera erano, per cosi dire, attivati dagli utenti stessi. Grazie ad un’introduzione graduale dei carri elevatori rimodernati, capitava ogni tanto che i conducenti dei carrelli elevatori lamentassero il fatto di non usufruire ancora del nuovo sistema. In un progetto del genere, non si può desiderare di meglio, che un’accoglienza e un paragone cosi. Altri settori della fabbrica adesso vogliono partecipare al processo il più presto possibile.

Soluzione di partenza intuitiva e flessibile

Questa è stata raggiunta dagli esperti di 4Production con la loro esperienza produttiva nell’industria dell’alluminio con una trasparenza ottimale relativa alle giacenze a livello di una singola unità di stoccaggio. Questo è il punto di partenza per qualsiasi miglioramento dell’efficienza, come la riduzione dello stock a lavori in corso, la pianificazione dettagliata in tempo reale e gli ulteriori approcci per un’ottimizzazione. La particolare caratteristica del sistema guida per carrelli elevatori è l’integrazione agevole nell’organizzazione delle produzione esistente. Così, è posta la prima pietra per modernizzare, con successo e gradualmente,  le applicazioni di gestione produzione esistenti. Le informazioni sui mezzi di trasporto in attesa e sulla giacenza disponibile vengono comunicate ai carrelli elevatori mediante WLAN, per mezzo dell’autonomo SGCE.

La veloce localizzazione dei rotoli, la gestione ottimale del flusso materiale e la riduzione chiara dei tempi di ricerca creano non solo un’alta efficienza, ma anche una maggiore motivazione del personale coinvolto. Il 90% del tempo di ricerca è ridotto, l’80% degli ordini clienti sono ora raggruppati nel magazzino; il rotolo giusto, al momento giusto, nel posto giusto ed il carrello elevatore giusto non sono  più  una coincidenza.

Il sistema di gestione trasparente, non cartaceo, ha un ulteriore vantaggio: è assolutamente flessibile. Se si cambia o si espande l’area di stoccaggio, essa può essere nuovamente organizzata dal proprio personale, in ogni momento in futuro. E anche a mano.

Veloce, intelligente, efficente

Pertanto, un altro aspetto attraente è che gli altri settori dello stabilimento di Grevenbroich possono assumere il controllo le funzioni del sistema in modo completamente indipendente. E’ così, solo perché  la struttura organizzativa dei sistemi IT esistenti  non deve essere toccata profondamente. A causa di costi gestibili e una durata massima da tre a cinque mesi, anche altri siti di Hydro guardano già con interesse allo sviluppo di  Grevenbroich.

SGCE di PSImetals software è una caratteristica eccezionale e, soprattutto, è la base necessaria per l'ammodernamento dei sistemi di gestione dei prodotti esistenti. Solo con una reale trasparenza su ogni singolo pezzo, i tempi di trasferimento possono essere gradualmente ridotti e, conseguentemente, anche lo stock circolante. Ed ora, tutto questo è garantito.

Terminali su ogni carrello elevatore intuitivamente condotti dal touch screen

Touchscreen Terminal
  • Ogni carrello elevatore è equipaggiato dal touch screen che visualizza l’area di lavoro, la posizione corrente (qua in giallo chiaro) del carro elevatore, il nome del conducente ed il carico corrente della forcella o del perno. Sono visualizzabili anche il numero del rotolo e dell’ordine corrente.
  • I carri elevatori sono connessi tramite WLAN.
  • I trasporti successivi vengono annunciati dal sistema Hydro IT esistente.
  • Il conducente immette un rotolo scannerizzando  il codice a barre applicato – possibile anche attraverso il pannello. Per immagazzinarlo in un’area di stoccaggio specifica, deve solo toccare quest’area sul touch screen. Così si può usare il 100% del sistema di guida per carrelli elevatori, senza scendere dal carro.
  • Nero o a colori, le aree di stoccaggio dei rotoli sono visualizzate in modo tale che venga riprodotta la disposizione di magazzino. Così il conducente riesce intuitivamente a determinare la propria posizione e quella delle macchine produttive e delle vialetti.
  • Se il quadretto dell’area di stoccaggio è stato toccato, sullo schermo viene mostrato lo stock immagazzinato in questa area.
  • Inoltre ogni conducente può avere un sistema di ricerca rotoli o ordini, i quali vengono poi visualizzati con un colore, nella posizione corrente nel lay-out di reparto.
  • La marcatura a colore mostra se è possibile e dov’è possibile immagazzinare i rotoli.  Ad esempio, un rotolo solo può essere messo in una così detta, sede singola (qua in arancio). Può anche vedere dove sono gli altri rotoli dello stesso ordine e intuitivamente, tenere il materiale dell’ordine insieme agli altri.
  • Le funzioni ausiliari supplementari servono ad ingrandire alcune aree di stoccaggio, cercare i rotoli necessari o cambiare le altre aree operative.

Autore: Dr. Caren Möhrke, Marketing Services Düsseldorf

 Torna sù