Chiara vista e visione nella vostra catena di fornitura

Per molti anni, i nostri consulenti sono riusciti a sviluppare concetti SCM fattibili, provati e indipendenti dagli strumenti speciali o IT.

Ciascun cambiamento è sempre preceduto dall’impostazione degli obiettivi, le analisi, il concetto e la pianificazione. E quando sarà necessario tradurre i cambiamenti in pratica, ogni ditta sarà contenta di avere un consulente esperto al suo fianco. Ecco dove nostri consulenti intervengono con soluzioni intelligenti, reattive e flessibili specializzate nella gestione della catena di fornitura (SCM) nella industria dei metalli.

La nostra metodologia

Il nostro metodo di consulenza aziendale può essere diviso in tre fasi:

  • Prima fase: Valutazione
    Dove si trova il problema o la strozzatura nella vostra catena di fornitura? Quali potenziali si possono identificare?
    Tra le due e le quattro settimane si possono presentare alla dirigenza fatti e cifre sul potenziale di risparmio.
  • Seconda fase: Concetto
    Il nostro concetto comprende la personalizzazione della catena di produzione, l’inventario e l’ingegneria come anche l’integrazione di sistema. Un approccio globale e la generale presa in considerazione di tutti i livelli dello stabilimento è cruciale per il raggiungimento del successo.
  • Terza fase: Attuazione
    Le procedure ben strutturate, comprese la formazione del personale e la gestione dei cambiamenti, assicurano l’efficiente attuazione dei nuovi processi.

L’obiettivo finale della consulenza strategia SCM è l’ottimizzazione finanziaria (EBIT, ROCE) della catena di produzione. Qua simuliamo e confrontiamo diversi scenari, tenendo conto delle condizioni generali strategiche come il business model, le esigenze del mercato e del prodotto, le strategie di differenziazione/investimento, nonché il sistema della catena di fornitura esistente.

Eseguiamo le analisi al fine d’esplorare il potenziale offerto dai vari componenti nella catena di fornitura. Sulla base delle risorse di produzione e dei flussi/stock dei materiali nello stabilimento, questo potenziale va identificato secondo gli obiettivi e quantificato in modo prontamente comprensibile. Questo fornisce il punto di partenza per le attività successive.

Il processo di personalizzazione è usato per riorganizzare la catena di fornitura in accordo con le esigenze specifiche dei clienti: questo include la considerazione dei processi di fabbricazione legati al prodotto, fasi intelligenti del semilavorato, centri di distribuzione come anche livelli di servizio specifico per il mercato/prodotto. La questione chiave qua è concepire dei processi futuri e stabilire il modo migliore di organizzarli. Finalmente diventa chiaro chi, dove e quando.

Design & ingegneria di giacenza viene usato per chiarire  i seguenti problemi: quanta giacenza è necessaria nel rifornire la catena e dove? Quale giacenza è necessaria, come protezione contro la carenza, in base alle dimensioni del lotto di trasporto/produzione (campagna, ecc.), alla disponibilità di consegna, al livello dei servizi, dei requisiti di qualità e giacenza di riserva?

Il Concetto d’Integrazione delle soluzioni comprende:

  • Processi d’illustrazione delle soluzioni nell’architettura (che sistema supporta che processo?)
  • Sincronizzazione dei componenti delle soluzioni, identificando le interfacce
  • Emissione di specifiche e capitolati per l’architettura delle soluzioni
  • Realizzazione della strategia d’introduzione orientata al beneficio (processi e sistemi)
  • Organizzazione dei processi per gare d’appalto e valutazione del grado di copertura